Avere un profilo Instagram e saperlo gestire significa ampliare a dismisura le proprie potenzialità in termini di business: non è importante solo definire un budget ma anche avere ben chiaro il programma da seguire per strutturare al meglio l’account e raccogliere le adesioni di quelli che potranno diventare futuri clienti.

Qualsiasi sia la natura del tuo bene o servizio, Instagram è una vetrina da non sottovalutare: il primo motivo è il numero di utenti che costantemente interagisce con la piattaforma, che raccoglie 800 milioni di utenti attivi in tutto il mondo, un terzo dei quali la frequenta più di una volta al giorno. Secondariamente tale applicazione risulta estremamente pratica per raggiungere tutte le persone con interessi affini alle proprie offerte, attraverso un sistema di catalogazione e ricerca basato sugli hashtag.

Se ancora non ti sei registrato sulla piattaforma, scarica l’applicazione sul tuo dispositivo mobile, smartphone o tablet, visitando Apple Store o Google Play a seconda del tuo sistema operativo: in entrambi i casi il programma è gratuito. Ti sarà richiesto di registrarti e scegliere un indirizzo e-mail principale con una password sicura: dopodiché dovrai completare il tuo profilo. Ecco quindi alcuni consigli per ottimizzare la tua vetrina Instagram dal punto di vista professionale.

Ricorda che per qualsiasi dubbio o perplessità possiamo mettere a tua disposizione un team di esperti della piattaforma per pianificare infiammate la migliore strategia di marketing al fine di ottimizzare il budget e raggiungere utenti interessati al tuo brand. Più riuscirai a coinvolgerli, sfruttando tutte le caratteristiche che Instagram mette a disposizione, più semplice sarà convertire gli utenti in clienti reali, fidelizzati e pronti al passaparola.

Come strutturare un profilo Instagram per il business

Per rendere la tua pagina rintracciabile facilmente, scegli un nome che corrisponda a quello che ti identifica anche sugli altri social network già attivi. Le uniche altre informazioni che compaiono sul tuo profilo pubblico sono una breve biografia e un link cliccabile, solitamente corrispondente al proprio sito web (ma che può essere modificato per promuovere specifiche campagne o contenuti). Ricorda che questo è l’unico collegamento attivo che potrai inserire su Instagram, quindi sceglilo e cambialo con saggezza e consapevolezza!

La biografia deve spiegare in maniera sintetica di cosa tratta la tua attività e quello che persone possono aspettarsi seguendo il tuo profilo. Nella bio poi anche includere alcuni hashtag da suggerire ai tuoi follower.

Come sfruttare le potenzialità di Instagram e raggiungere più clienti

La foto del profilo corrisponde generalmente al proprio logo ed è opportuno che sia identica agli altri profili social, in maniera da rendere il brand più riconoscibile agli utenti. L’applicazione modifica la forma dell’immagine scelta inserendola all’interno di un cerchio quindi bisogna individuarne una che sia compatibile e adatta per apparire all’interno di quella forma. Indicativamente le applicazioni mobili mostrano una foto da 110 pixel ma è bene optare sempre per dimensioni maggiori in maniera che appaia grande e definita quando viene sfogliata sul web.

Una buona prima strategia è quella di far sapere al mondo “Ehi, anche questo brand è su Instagram!” iniziando a seguire persone e marchi rilevanti per la tua professione: è anche un’opportunità per osservare e prendere spunto da canali già avviati e scoprire le varie tecniche utilizzate per interagire al meglio con gli utenti.

È fondamentale decidere qual è il proprio target di persone da raggiungere, facendo in modo che gli hashtag siano pertinenti e i contenuti invitino il pubblico a seguire e ad interagire, commentando ad esempio la fotografia appena pubblicata o creando contest ad hoc.

Dopo aver terminato la creazione del profilo è il momento di attuare le proprie strategie di marketing: le campagne devono essere ben studiate, l’improvvisazione può essere decisamente controproducente ed è consigliabileaffidare la gestione dell’account a qualcuno che conosca Instagram in maniera completa, per sfruttarne tutti gli strumenti e le potenzialità.

Grazie ad Instagram potrai incrementare le vendite, aumentare il traffico verso il sito web, espandere la tua brand-awareness, migliorare la soddisfazione dei clienti, attrarre nuove collaborazioni e convogliare nuove idee, porre in essere partnership e relazioni con altri brand e personaggi con largo seguito sui social (i cosiddetti influencer)… Ma qualsiasi sia l’obiettivo, esso deve essere ben programmato, specifico, attinente e scandito nel tempo.

L’ideale sarebbe programmarne una regolare pubblicazione dei post, senza bombardare i follower con troppi contenuti ma risultando comunque presenti, reattivi e coinvolgenti in quello che viene  proposto. Le fotografie e testi devono risultare di buona qualità: si tratta di una piattaforma fondata essenzialmente sull’immagine e per trasmettere la migliore impressione sul proprio brand, le foto devono essere sempre ad alta risoluzione e ben realizzate, valorizzando il nuovo prodotto o servizio.

Le immagini però possono essere utilizzate anche per avvicinare il proprio brand alla gente, mostrando quel che accade dietro le quinte e condividendo scatti che svelano volti e momenti di vita di coloro che lavorano o collaborano con te: queste fotografie avranno la capacità di trasformare un semplice logo in una attività fatta di persone vere.